GS-024-Spilla ciondolo Liberty

Una spilla utilizzabile anche come pendente, un tipo di gioiello caratteristico di questo periodo, in oro giallo e argento, con perle e diamanti tagliati a rosa; alle linee curve si abbinano delle nervature disposte secondo uno schema geometrico, così da renderla simile a certi insetti molto amati in questo periodo, come le famose libellule di Lalique. Misura cm.4,8×4,5.

€600,00

GS-023- Spilla ciondolo in oro giallo con cammeo

Spilla ciondolo con cammeo in conchiglia raffigurante una figura femminile a mezzo busto di profilo, montato in oro giallo 750.

Realizzato in Italia alla metà del Novecento, può essere utilizzato indifferentemente come spilla o come ciondolo; misura cm.4×3 ed è in perfette condizioni.

€300,00

GS-021- Spilla a spola in oro e argento con diamanti taglio a rosa

spilla a spola rose diamante

Spilla a spola in oro giallo e argento, con diciannove diamanti tagliati a rosa, realizzata in Italia all’inizio del Novecento,

Prima dell’introduzione dell’oro bianco, inesistente in natura, avvenuta n Itala circa nel 1920, le pietre preziose, e i diamanti in particolare, venivano solitamente montati su argento. I gioielli presentavano quindi, come in qusto caso, un retro in oro giallo e una parte frontale in argento.

La forma a spola, cioè con una parte centrale più larga che tende ad assottigliarsi alle estremità, come le spole dei telai, è ampiamente utilizzata nell’oreficeria di area mediterranea dall’antichità. Sul bordo della spilla è stato cesellato un raffinato decoro a foglie.

La spilla  è lunga cm.8 ed è alta cm.0,5.

€320,00

GA-026- Anello oro bianco e giallo con brillante, punzone col fascio

déco bianco giallo 3

Anello in oro bianco e giallo con brillante centrale e due diamantini tagliati a rosa, realizzato da un orafo valenzano prima del 1945.

Il regime fascista intervenne anche nel settore della gioielleria, imponendo agli orafi di collocare nel loro punzone, tra la provincia e il numero identificativo del produttore, un piccolo fascio littorio. Gli oggetti prodotti in quel periodo riportano quindi un marchio che permette di datarli con certezza.

In questo periodo, a causa delle sanzioni prima e della guerra poi, scarseggiavano metalli e pietre preziose. Spesso quindi si sono realizzati gioielli con oro a caratura inferiore a 750, e si sono utilizzate pietre di scarsa qualità.

Questo anello invece è in oro 18 kt, e il brillante taglio antico centrale è di buona qualità. L’orafo ha supplito alla scarsità del materiale realizzando una montatura leggerissima, ma dal disegno particolarmente elaborato: una vera prova di maestria tecnica.

La testa dell’anello misura cm.2,2×1,6.

€650,00

Amuleto fallico in oro giallo

ciondolo-gobbo

Amuleto in oro giallo a doppia lamna incisa, raffigurante un gobbo.Inserito tra le due lamine, un fallo eretto fuoriesce muovendo una piccolissima leva posta vicino al tacco della scarpa. E’ una tipologia di amuleto molto antica, frequete nell’oreficeria borbonica, ma anche almeno dall’inizio dell’Ottocento, in ampie zone del Nord Italia. Unendo in realtà due diversi filoni di amuleti, quello falliforme e quello che vede nel gobbo un portafortuna, questo tipologia di gioielli rimane in uso almeno fino alla metà dl Novecento.

Misura cm.2,5×1,8.

€190,00

GS-019- Spilla borbonica oro, pietra verde e perline

spilla-pietra-verde

Spilla in oro giallo con pietra verde e perline, realizata con la lavorazione detta “a canna vuota”. La struttura della spilla non è quindi in metallo pieno, ma è costituita da lamine d’oro ribattute fino ad assumere l’aspetto di piccoli tubi, poi ulteriormente piegati, satinati, incisi.

E’ una lavorazione complessa e raffinata, tipica dell’oreficeria popolare ottocentesca e di un’epoca in cui il costo della materia prima era preponderante rispetto a quello della mano d’opera, per quanto qualificatissima.

Misura cm.5,2×1,9 ed è in perfette condizioni.

€635,00

 

GS-018- Spilla con pietra blu

spilla-perline-pietra-blu

Spilla ottocentesca in oro sbalzato, satinato e inciso con perline e pietra blu.

Ricca di elementi floreali, volute e spirali, la spilla rispecchia lo stile comunemente detto borbonico, caratteristico della metà dell’Ottocento e dell’Italia Meridionale.

In eccellenti condizioni, misura cm.5,8×2,6.

€430,00

GS-017- Spilla borbonica con volute, perline e pietre

spilla-volute-perline-pietre-vitree

Spilla ottocentesca in oro sbalzato, inciso e satinato, perline e pietre verdi e rosse, con elementi floreali, volute e stelline.

Si tratta del tipico prodotto dell’oreficeria popolare del sec.XIX, caratterizzata dallo sforzo di supplire alla scarsità di oro e pietre con lavorazioni complesse e raffinate.

Misura cm.5×2 ed è in ottime condizioni.

€335,00

GS-016-Spilla con miniatura

spilla-miniatura

Spilla con montatura in oro rosso e miniatura (probabilmente su lastra metallica) sul fronte, mentre sul retro è incassata la figura di un santo stampata su carta rossa.

La figura femminile è raffigurata mentre sta indossando gli orecchini, e già porta una collana e un braccaletto.  Si tratta di un soggetto mlto originale, interessante anche per la precisione con cui sono rappresentati abito e accessori.

Realizzata in Italia nella seconda metà del sec.XIX, è in buone condizioni e misura cm.4,2×3,5.

€450,00

GS-015- Spilla borbonica doppio nodo

spilla-doppio-nodo

Spilla in oro sbalzato, satinato e inciso e perline, realizzata secondo un disegno simmetrico con un dopio nodo che probabilmente è simbolo di un’unione sentimentale. E’ stata realizzata nella seconda metà dell’Ottocento, probabilmente nell’Italia Meridionale.

Spesso la gioielleria popolare ottocentesca, soprattutto le spille, ha anche un significato simbolico, più o meno esplicito. Solitamente si tratta di qualcosa legato agli affetti: ad esempio chiavi che rappresentano la chiave del cuore consegnata all’amata o nodi che rappresenano il legame della coppia. Ma non mancano anche segnali diversi, come le forbici, che tagliano le malelingue, o vari amuleti.

Questa spilla, in perfette condzioni, misura cm.5,4×2,2.

€250,00